Nubifragi nella notte tra catanese e Sicilia sud-orientale: picchi over 100 mm, esondazioni e disagi

radar
Animazione radar notte 19/10/2018 La sera/notte appena trascorsa è risultata fortemente perturbata su larga parte della Sicilia, in particolare su tutta la zona centro-orientale, lungo le coste meridionali e parte del palermitano interno. Già a partire dal pomeriggio ieri il tempo in realtà era bruscamente peggiorato: la causa è da attribuire allo spostamento della struttura depressionaria–...

L’eccezionale temporale su Villagrazia di Palermo il 25/06: 3° accumulo pluviometrico degli ultimi 30 anni!

Image processed by CodeCarvings Piczard ### FREE Community Edition ### on 2017-09-11 00:15:21Z |  |
Buongiorno amici di MeteoPalermo, l’inizio di quest’estate ha avuto – fino ad ora – connotati poco usuali per il mese di giugno sulla nostra regione. Guardando i radiosondaggi di Trapani Birgi, si rileva come soltanto in due giorni (10 e 11 giugno) le isoterme alla quota di 850 hPa abbiano superato la soglia dei +20°C: in realtà, se è vero che le medie trentennali oscillano...

Temporale “africano” su Palermo: ecco cosa lo ha generato

Palermo centro, vista Teatro Massimo - Foto di Raffaele Franco
Due ore di pioggia battente, strade allagate e tempesta di fulmini: sono gli effetti di una convergenza atmosferica che ha generato una cumolgenesi stazionaria sul capoluogo siciliano e che per fortuna non ha causato danni. [FOTO in fondo]   Sono bastate “due gocce d’acqua” ieri sera sulla città di Palermo per mandare in tilt il sistema fognario. In effetti, non sono state proprio due...

Palermo, i molteplici scenari dello scorrere delle acque tra risorse e criticità

Tratto finale del Papireto.
Foto Prof. Pietro Todaro.
Palermo e i suoi dintorni, sono un crogiolo di risorse idriche superficiali e sotterranee che per secoli hanno alimentato la città e la “conca d’oro” con la sua area di circa 100 kmq, creando una fiorentissima campagna irrigata con procedimenti e opere risalenti all’età musulmana, che rendono straordinariamente fruttifera la coltivazione degli agrumi e degli ortaggi. La città è cinta...

Scopriamo l’inversione termica: quando in pianura fa più freddo che in montagna

23845243_10212492762626215_407808180_n
Quando l’alta pressione si afferma in una determinata area geografica con conseguente assenza di fenomeni e soprattutto una graduale dissoluzione della nuvolosità, si registrano, specie nelle aree pianeggianti e nelle vallate, temperature notturne particolarmente rigide, temperature che risultano essere addirittura più fredde rispetto alle aree collinari o montane. Ebbene siamo in presenza...

Passa l’uragano Irma e l’oceano si ritira: vi spieghiamo il perchè di questo strano fenomeno

ritirata-oceano-bahamas-poco-prima-uragano-irma-48296_1_1
L’uragano Irma passerà alla storia come uno degli uragani più distruttivi e potenti del secolo. Nel momento in cui ha raggiunto la categoria 5 (la più potente nella scala Saffir-Simpson) Irma aveva una pressione intorno al suo occhio di ben 914 hPa, venti mediamente a 300km/h e raffiche fino 365km/h. Tale sistema depressionario si è rivelato talmente intenso da dare origine ad un evento...